News

06. giugno 2017

Collagene e rigenerazione secondo Mauricio Araujo!

Mauricio Araujo (Brasile), ricercatore e clinico di grande esperienza in odontoiatria rigenerativa, ci ha raccontato gli inizi della sua carriera e cosa pensa di Geistlich e dei suoi prodotti in collagene.

La sua carriera accademica è iniziata ai tempi degli inizi della rigenerazione ossea guidata. La sua ricerca ha contribuito a modellare l’odontoiatria rigenerativa moderna così come la conosciamo oggi. Quali sono state le principali sfide che si è trovato ad affrontare?

M. Araujo: Quando ho cominciato a fare ricerca sulla rigenerazione ossea e dei tessuti ho avuto l’opportunità di vedere le cose con occhi completamente nuovi. Quindi posso dirvi che il mio primo studio è derivato dall’esame delle sezioni istologiche che, a quel tempo, non sapevo rappresentassero il risultato della tecnica rigenerativa. Pertanto, ho potuto vedere le cose in una prospettiva realmente diversa. Mi ha aiutato davvero tanto. Dall’altra, questo mondo ha richiesto tante ore al banco del microscopio.

Lei ha seguito i prodotti Geistlich a base di collagene fin dagli inizi negli anni ’90. Secondo lei, cosa li rende così unici?

M. Araujo: Sì, ho studiato tanto i prodotti Geistlich a base di collagene. Mi ha sempre conquistato la serietà dell’azienda. Ogni prodotto è studiato fino allo sfinimento prima del suo lancio. L’impegno dell’azienda è lo sviluppo dei migliori prodotti possibili. Così, mi sono sempre sentito supportato dall’azienda a studiare in profondità i suoi prodotti.

Una buona parte della sua carriera scientifica è stata dedicata allo studio della guarigione e della rigenerazione dell’osso. Perché il collagene è essenziale nella rigenerazione ossea?

M. Araujo: Il collagene è la colonna portante della formazione ossea. Si potrebbe affermare che la formazione della matrice organica (principalmente composta da collagene) è più decisiva per la formazione ossea rispetto al deposito della idrossiapatite ma, ovviamente, l’osso non si formerebbe se uno dei due mancasse. Inoltre, il collagene è coinvolto anche nella rigenerazione dei tessuti molli. Credo che questo renda lo studio del collagene durante la rigenerazione dei tessuti estremamente importante.

Come clinico e ricercatore, quale scoperta futura si augura per l’odontoiatria rigenerativa?

M. Araujo: Di oltrepassare i confini anatomici! Mi spiego: la terapia rigenerativa predicibile si ottiene considerando la stabilità della ferita, le cellule e l’apporto ematico. Questi fattori possono essere marcatamente ridotti quando ci si trova di fronte a difetti con una o nessuna parete. Se la formazione ossea avviene in ambiente senza pareti residue possiamo intervenire con membrane barriera, innesti o fattori biologici, tutte procedure che diventano operatore-dipendenti. Questa non è la soluzione finale, non abbiamo ancora trovato il modo migliore di trattare questo tipo di difetti.
 

Ringraziamo Mauricio Araujo e Monica Misawa, Clinical Science Manager di Geistlich Pharma do Brasil, per questa intervista!

Ufficio stampa
Dr. Laura Fedrizzi
National Marketing Manager