Doppio rialzo crestale del pavimento del seno

15_Dr_FengBo.jpg
Dr. Feng Bo
Hunan, China

  

Sfida Clinica

Il riassorbimento dell'osso alveolare nella mascella posteriore e la pneumatizzazione del seno pongono sempre difficoltà nell'inserimento degli impianti. Il rialzo del pavimento del seno mascellare e l'innesto di osso onlay sono i metodi normalmente adottati per risolvere tali problemi. Due approcci principali per la procedura di rialzo del pavimento del seno mascellare sono molto diffusi in odontoiatria. L'antrostomia laterale è impiegata soprattutto in presenza di grave riassorbimento dell'osso alveolare, ma uno degli svantaggi consiste nel fatto che è necessario sollevare un ampio lembo per l'accesso chirurgico. L'approccio crestale è considerato un metodo più conservativo. La descrizione di questo caso illustra una tecnica mini-invasiva per la gestione di difetti verticali della cresta (meno di 1 mm) nella mascella posteriore. L'approccio crestale doppio offre un metodo semplice, comodo e minimamente invasivo rispetto alla consueta antrostomia laterale.

Risultato clinico

Obiettivi

  • Doppio rialzo del pavimento del seno con approccio crestale doppio usando Geistlich Bio-Oss® e Geistlich Bio-Gide®.
  • Inserimento di impianto corto per un grave riassorbimento osseo.  

Conclusioni 

  • Doppio rialzo crestale del pavimento del seno con Geistlich Bio-Oss® e Geistlich Bio-Gide®e inserimento di impianto corto per ovviare a un grave riassorbimento osseo.
  • Meno complicanze postoperatorie utilizzando i biomateriali Geistlich nel doppio rialzo crestale del pavimento del seno.

Scopo / Approccio

Il trattamento è stato eseguito in anestesia locale con infiltrazioni vestibolari e palatali locali. La sede per gli impianti è stata contrassegnata con una fresa trephine. La profondità è stata controllata all'interno dell'osso alveolare per proteggere la membrana sinusale dalla perforazione. Si è poi delicatamente spinto il blocco osseo circolare nel seno mascellare usando l'osteotomo per sollevare il seno. Usando la fresa, si può usare il blocco osseo prelevato. Spingendo delicatamente il blocco osseo nel seno, si alza contemporaneamente la membrana sinusale. Il blocco osseo fornisce gli osteoblasti e la membrana sinusale assicura l'irrorazione sanguigna, fattori fondamentali per l'osteogenesi. La membrana schneideriana accanto al blocco osseo è stata leggermente dissezionata usando una curette antrale. Il blocco osseo è stato nuovamente rialzato di circa 4 mm, creando uno spazio innestato con GeistlichBio-Oss®. Geistlich Bio-Gide® è stata adattata per coprire l'osteotomia. Il secondo rialzo del seno è stato eseguito sei mesi dopo con la stessa procedura.

Conclusione

L'approccio crestale doppio, abbinato all'inserimento di un impianto corto, è un metodo efficace per superare il grave riassorbimento dell'osso mascellare posteriore. L' approccio crestale riduce l'uso dell'innesto osseo e consente di contenere costi e durata dell'intervento, oltre a comportare meno complicanze postoperatorie.