Utilizziamo i cookie per permettervi il miglior utilizzo possibile del nostro sito web e per ottimizzare la comunicazione con voi. Teniamo conto della vostra selezione e utilizziamo esclusivamente i dati per i quali avete espresso il vostro consenso.

Questi cookie contribuiscono a rendere fruibile il nostro sito web abilitando funzioni fondamentali come la navigazione tra le pagine e l'accesso alle aree protette. Senza questi cookie il nostro sito web non può funzionare correttamente.

Questi cookie ci consentono di capire in che modo i visitatori interagiscono con il nostro sito web, raccogliendo informazioni in forma anonima. Attraverso queste informazioni possiamo migliorare continuamente la nostra offerta.

Questi cookie vengono utilizzati per seguire i visitatori sui siti web. La finalità è quella di visualizzare annunci rilevanti e interessanti per il singolo utente e quindi di maggiore utilità per gli editori e gli inserzionisti di terze parti.

Aumento di spessore del tessuto molle

Le procedure di aumento del tessuto molle sono eseguite per diverse indicazioni cliniche, ad esempio per aumentare il volume dei tessuti sotto restauri a ponte o attorno a impianti e denti naturali. Lo scopo dell'intervento spesso è estetico e si basa sul biotipo e sulle aspettative del paziente.1-4 Il biotipo mucosale sottile è maggiormente propenso a disfunzioni funzionali ed estetiche, rispetto a quello spesso.5 L'aumento dei tessuti molli contribuisce per più del 40% del volume finale al sito implantare3, comportando una migliore estetica, dimensioni dei tessuti molli più stabili e contribuendo ad una maggiore stabilità dei livelli ossei attorno all'impianto.1-4,15

Gli innesti di tessuto connettivo (CTG) sono utilizzati per aumentare il volume dei tessuti molli e sono ancora considerati dalla comunità scientifica il gold standard.6-7 Tuttavia, questi innesti richiedono tempo e sono dolorosi da prelevare per il paziente. La nuova matrice volumetricamente stabile Geistlich Fibro-Gide® permette di evitare il prelievo dal palato e di ridurre il dolore complessivo e le possibili complicanze post-operatorie.15-17 Dal punto di vista del risultato clinico, l'uso di Geistlich Fibro-Gide® è paragonabile all'innesto di tessuto connettivo.7

  

  

Bibliografia: 

  1. Studer SP. et al.: J Prosthet Dent 2000; 83(4):402-411. (studio clinico)
  2. Kinsel RP, Capoferri D, et al. : Pract Proced Aesthet Dent 2008; 20(4): 231-236. (report clinico)
  3. Schneider D, et al.: Clin Oral Implants Res 2011; 22(1): 28-37. (studio clinico)
  4. De Bruyckere T, et al. : J Clin Periodontol 2015; 42(9): 876-882. (studio clinico)
  5. Puisys A, Linkevicius T: Clin Oral Implants Res 2015; 26(2): 123-129. (studio clinico)
  6. Thoma DS, et al.: Clin Oral Implants Res 2009; 20: 146-165. (review sistematica)
  7. Thoma DS, et al.: J Clin Periodontol 2014; 41 Suppl 15: S77-91. (review sistematica)
  8. Fu JH, et al.: J Periodontol 2011; 82: 1000-1006. (studio su cadavere)
  9. Kim DH, et al.: Clin Anat 2014; 27: 578-584. (studio su cadavere)
  10. Yu SK, et al.: J Clin Periodontol 2014 ; 41(27): 908-913. (studio su cadavere)
  11. Griffin TJ, et al.: J Periodontol 2006; 77: 2070-2079. (studio clinico)
  12. Soileau KM, et al.: J Periodontol 2006; 77: 1267-1273. (studio clinico)
  13. Zucchelli G, et al.: J Clin Periodontol 2010; 37: 728-738. (studio clinico)
  14. Cairo F, et al.: J Clin Periodontol 2012; 39: 760-768. (studio clinico)
  15. Zeltner M, et al. J Clin Periodontol 2017; 44(4): 446-453. (studio clinico)
  16. Thoma DS, et al. J Clin Periodontol 2016; 43(10): 874-885. (studio clinico)
  17. Huber S, et al.: J Clin Periodontol 2018; 45(4): 504-512. (studio clinico)