Utilizziamo i cookie per permettervi il miglior utilizzo possibile del nostro sito web e per ottimizzare la comunicazione con voi. Teniamo conto della vostra selezione e utilizziamo esclusivamente i dati per i quali avete espresso il vostro consenso.

Questi cookie contribuiscono a rendere fruibile il nostro sito web abilitando funzioni fondamentali come la navigazione tra le pagine e l'accesso alle aree protette. Senza questi cookie il nostro sito web non può funzionare correttamente.

Questi cookie ci consentono di capire in che modo i visitatori interagiscono con il nostro sito web, raccogliendo informazioni in forma anonima. Attraverso queste informazioni possiamo migliorare continuamente la nostra offerta.

Questi cookie vengono utilizzati per seguire i visitatori sui siti web. La finalità è quella di visualizzare annunci rilevanti e interessanti per il singolo utente e quindi di maggiore utilità per gli editori e gli inserzionisti di terze parti.

Aumento di tessuto cheratinizzato

Prof. Dr. Mariano Sanz
Madrid, Spain
Dr. Ramon Lorenzo
Madrid, Spain

  

Sfida clinica

Aumento dell’ampiezza del tessuto cheratinizzato intorno ad un restauro protesico.

Scopo / Approccio

Incremento dell’ampiezza del tessuto cheratinizzato intorno al restauro protesico, evitando la morbilità del paziente causata da innesti di tessuto molle autologo.

Conclusioni

Mucograft® (prototipo)* è efficace e predicibile per guadagnare un’adeguata ampiezza di tessuto cheratinizzato, tanto quanto l’innesto di tessuto connettivo (CTG). La matrice 3D presenta ottime proprietà di manipolazione e può essere utilizzata con successo nei casi di guarigione aperta, riducendo signifcativamente la morbilità del paziente e il tempo d’intervento rispetto al CTG.

  

1 Sanz M, et al. J Clin Periodontol. 2009;36(10):868-76
* Mucograft® (prototipo) ha mostrato proprietà fsiche, meccaniche e biologiche molto simili a quelle
del prodotto fnale Geistlich Mucograft®, diverso solo per l’origine del collagene suino utilizzato.