Situazione di atrofia ossea rilevante

L’entità del difetto è tale da non consentire l’inserimento implantare protesicamente guidato.

E' necessario adottare una tecnica in due tempi e l’inserimento implantare dovrà essere preceduto da una ricostruzione del sito mediante tecniche di incremento osseo. La pianificazione protesica consentirà una più precisa pianificazione della chirurgia ricostruttiva e la scelta della tecnica ricostruttiva stessa.

L’utilizzo della dima diagnostica (ottenuta dalla ceratura di diagnosi) consentirà inoltre di eseguire una ricostruzione ossea strettamente correlata al progetto implanto-protesico. La stessa dima potrà essere utilizzata successivamente nel secondo tempo chirurgico per guidare l’inserimento degli impianti nel sito ricostruito.