ACI - Impianto di condrociti autologhi

L'impianto di condrociti autologhi (ACI) è una tecnica per il trattamento nei difetti cartilaginei isolati e di grandi dimensioni. Durante l'artroscopia si preleva un piccolo campione di cartilagine da una zona dell'articolazione non portante. I condrociti vengono isolati dal tessuto in laboratorio e coltivati in piastre di coltura.

Dopo un tempo di coltura di 3 - 4 settimane si ottiene una conta cellulare di circa 1 milione di cellule/cm2, a seconda delle dimensioni del difetto. In un secondo tempo chirurgico si inocula Chondro-Gide® con le cellule e si riempie il difetto. Grazie agli effetti fisico-chimici dell'ambiente articolare, le cellule, accompagnate da un programma di riabilitazione personalizzato, formano una cartilagine rigenerata di alta qualità che presenta circa il 90% delle caratteristiche biomeccaniche della cartilagine articolare sana (Steinwachs, 2008).

Indicazioni

  • Lesioni condrali e & osteocondrali di grado III-IV (classificazione di Outerbridge)
  • Difetti osteocondrali associati a innesto osseo
  • Difetti traumatici focali
  • Dimensioni del difetto 6,0 - 12,0 cm2
  • Pazienti di età compresa tra i 18 - 55 anni

Vantaggi dell'uso di Chondro-Gide® rispetto al periostio

  • Non è necessaria un secondo intervento chirurgico per asportare il periostio
  • Rischio ridotto di ipertrofia
  • Rischio ridotto di delaminazione
  • Minore durata dell'intervento
  • Facile manipolazione
  • Qualità costante della matrice

Per ulteriori informazioni su Chondro-Gide® e ACI rivolgersi al proprio rappresentante Geistlich Surgery.

Sanja_Saftic_140x140_01.jpg
Dr. Sanja Saftic
International Product Manager